Statuto PDF Stampa

Cos’è il MaNGO

Mario Negri Gynecologic Oncology group (MaNGO) è un nuovo nome per un gruppo collaborativo che è attivo nel campo della ginecologia oncologica da diversi anni. La rete e la logistica di questo gruppo si è consolidata durante l’esperienza degli studi ICON, studi condotti in stretta collaborazione con i ricercatori del Medical Research Council, UK. Gli studi ICON1, 2, 3 e 4 hanno reclutato quasi 5000 pazienti con tumore ovarico tra il 1991 e il 2002 e circa la metà delle pazienti sono state reclutate dai centri italiani. I clinici dei centri partecipanti italiani hanno avuto anche un riconosciuto ruolo nel disegno di queste sperimentazioni. Oltre agli studi ICON, il gruppo collaborativo ha prodotto altri importanti studi clinici di pertinenza onco- ginecologica, riguardanti il tumore dell’ovaio, della cervice uterina e dell’endometrio. Anche l’interazione con la ricerca di base, in particolare attraverso la creazione e gestione di una tissuteca del tumore ovarico, ha contribuito alla pubblicazione di numerosi lavori su riviste internazionali.

La costituzione formale di un gruppo di lavoro, con un proprio nome, permetterà di caratterizzare meglio questa rete collaborativa, sia a livello nazionale che nell’interazione con il forum internazionale noto come Gynecologyc Cancer Intergroup (GCIG).

MaNGO nasce come gruppo di lavoro, con specifici obbiettivi e regolamento, ma con l’intento di mantenere il carico burocratico e formale per il suo funzionamento al minimo necessario, certi che questo non può che migliorare la flessibilità ed efficienza di questa iniziativa. Questo è possibile perché l’Istituto Mario Negri, già riconosciuto come Ente Morale, può mettere a disposizione l’esperienza scientifico-segretariale nell’organizzazione e conduzione di reti collaborative nonché le sue strutture amministrative nelle gestione di possibili fondi/donazioni che possano sostenere il gruppo collaborativo. Il dipartimento di Oncologia dell’Istituto, inoltre, non può che ottimizzazre tutti i possibili protocolli di ricerca translazionale.

Finalità

MaNGO non ha alcuna finalità di lucro e si propone di svolgere attività di ricerca e di formazione nel campo della ginecologia oncologica con le seguenti modalità:

  • promozione della ricerca preclinica e translazionale
  • promozione e conduzione di studi clinici relativi a prevenzione, diagnosi e trattamento
  • partecipazione a studi internazionali coordinati dal Gynecologyc Cancer Intergroup, di seguito denominato GCIG in collaborazione con altri gruppi cooperativi
  • promozione di iniziative scientifiche e didattiche (congressi, seminari, corsi e pubblicazioni)
  • promozione di interazione con associazioni di pazienti e gruppi di rappresenta dei cittadini

Norme relative al gruppo

La sede di MaNGO é a Milano presso l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.

MaNGO è un gruppo di lavoro organizzato sulla base di Unità aderenti, costituite da Divisioni, Servizi, Istituti, Dipartimenti, Unità operative o Sezioni di Ginecologia, Radioterapia, Radiologia, Anatomia Patologica, Oncologia Medica che partecipino in modo attivo agli studi promossi dal MaNGO.

Per aderire a MaNGO sarà sufficiente la compilazione, da parte del responsabile dell’Unità, di un modulo di iscrizione che contenga alcuni descrittori della struttura dell’Unità nonché i recapiti dei partecipanti.

L’adesione delle Unità è gratuita e non è prevista alcuna forma di sovvenzione per le Unità aderenti o i loro partecipanti.

E’ previsto che ogni anno tutto il gruppo venga riunito per discutere collegialmente del lavoro svolto e dei risultati. A tale riunione è prevista la partecipazione di almeno un rappresentante di ognuna delle Unità aderenti al MaNGO.

La durata del gruppo di lavoro é illimitato.

Norme relative al Centro di Coordinamento

Il Centro di Coordinamento è rappresentato dall’Unità di Oncologica e Ginecologia (UOG) del Laboratorio di Ricerca Traslazionale dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano.

Sono deputati al Centro di Coordinamento i seguenti ruoli:

  • gestione dei contatti con le Unità aderenti al gruppo e/o partecipanti ai diversi progetti di ricerca, attraverso contatti diretti, newsletters e sito web dedicato
  • raccolta e gestione dei dati provenienti dai diversi progetti di ricerca
  • analisi e divulgazione dei risultati sulla base delle indicazioni ricevute dal Comitato Tecnico Scientifico 

Norme relative al Comitato Tecnico Scientifico (CTS)

Il Comitato Tecnico Scientifico di MaNGO è composto da 11 membri, di cui almeno uno facente parte del centro di Coordinamento, che restano in carica, salvo disdetta scritta, fino al termine del loro mandato fissato in anni 2.

Per l'elezione del Comitato Tecnico Scientifico è prevista la seguente procedura:

  • ogni partecipante che è interessato a candidarsi come membro della Commissione Costituente deve far pervenire la sua richiesta in forma scritta al Centro di Coordinamento MaNGO
  • tra tutti i candidati proposti, nel corso della plenaria MaNGO, vengono eletti 5 membri che costituiscono la Commissione Costituente
  • la Commissione Costituente, sulla base delle esigenze del gruppo, identifica altre 5 persone e le propone  come membri aggiunti. Il membro del Centro di Coordinamento non viene eletto, ma designato dall’Istituto Mario Negri. Quest’ultimo ha diritto di cooptazione, per cui i cooptanti sono 6
  • insieme delle 11 persone così identificate costituisce il nuovo Comitato Tecnico Scientifico
  • le schede elettorali verranno distribuite dal Centro di Coordinamento secondo precise modalità durante la riunione plenaria.

Il Comitato Tecnico Scientifico si riunisce periodicamente in sedi e tempi da fissare volta per volta in base alle necessità operative del gruppo.

Non è previsto alcun compenso per nessuno dei membri del Comitato Tecnico Scientifico né della Commissione  Costituente.

Il Comitato Tecnico Scientifico, sulla base dei finanziamenti, delle forze disponibili e degli interessi del gruppo  identifica, su base annuale, i progetti di ricerca cui dedicare interesse e ne relaziona il gruppo a mezzo del sito  web dedicato al MaNGO. Lo stesso Comitato Tecnico Scientifico valuta poi tutti i progetti di ricerca a qualsiasi  titolo proposti al MaNGO relazionandone, sempre a mezzo del sito, l'intero gruppo.

Il Comitato Tecnico Scientifico, per tutti i progetti identificati come "di interesse" per il gruppo, nomina un  Responsabile del progetto ed un Comitato Scientifico di progetto pur continuando a svolgere il ruolo di Comitato  Esterno di Monitoraggio per tutti i progetti MaNGO in essere.

Il Comitato Tecnico Scientifico nomina Il Presidente fra i suoi membri il Presidente dura in carica per un mandato  della durata di due anni e non é rieleggibile in mandati consecutivi. Il Presidente rappresenta legalmente il MaNGO.

Norme generali e coordinamento con il GCIG

Tutti i dati raccolti nel corso dei progetti MaNGO sono di proprietà esclusiva dei membri del gruppo. Ogni utilizzo  dei suddetti dati, sia in forma aggregata che parziale, ad uso personale di singoli membri del gruppo collaborativo  deve essere preventivamente autorizzato dal Comitato Tecnico Scientifico del gruppo stesso.

La pubblicazione di lavori derivati, in parte o in toto, da dati MaNGO deve prevedere che l'acronimo del gruppo sia  sempre citato tra gli autori. Resta inteso che in tutte le pubblicazioni che prevedano una authorship estesa ai  singoli partecipanti al gruppo, vengano riportati in calce tutti i partecipanti alla raccolta dati che ha generato i   risultati del lavoro in oggetto. E' non di meno previsto che le persone che, di fatto, hanno collaborato nell'analisi, nella stesura e nella revisione di ogni singolo testo siano, a tutti gli effetti, considerati autori   del manoscritto ferme restando le regole di cui sopra.

L'utilizzo dei dati provenienti dagli studi MaNGO a scopo di discussione di Tesi di Laurea e/o Specializzazione è   libero, ferma l'approvazione da parte del Comitato Tecnico Scientifico.

La partecipazione a studi internazionali e altre attività coordinate dal GCIG è tra le finalità statutarie del MaNGO.  Il GCIG è da considerarsi un forum per la discussione, una segreteria scientifica dell’area onco-ginecologica a  livello mondiale. Tra i sui scopi è la promozione degli studi clinici controllati e l’identificazione e studio di   problemi nell’area onco-ginecologica attraverso la costituzione di “gruppi di lavoro” specifici. L’organizzazione del GCIG richiede che ogni gruppo collaborativo nomini tre referenti clinici, due referenti statistici/data manager e un   referente della ricerca traslazionale che possano rapprentare il gruppo stesso nel GCIG (Referenti ordinari per il   GCIG). I tre referenti clinici del MaNGO  sono scelti dal Comitato Tecnico Scientifico e rimangono in carica per due   anni. Il GCIG richiede anche che sia nominato un rappresentate per il GCIG Executive Board (Rappresentante per il   GCIG). Il rappresentante per il GCIG Executive Board è nominato dal Comitato Tecnico Scientific o e rimane in carica   per due anni solari. Poiché il GCIG promuove la collaborazione tra i ricercatori anche attraverso l’attività di  “gruppi di lavoro” (es: armonizzazione delle procedure per la raccolta dei dati, tumori rari, ca endometrio, ca  cervice, screening eccetera) il MaNGO per iniziativa realizzata o ratificata dal Comitato Tecnico Scientifico, incarica uno o più rappresentanti per tali gruppi di lavoro internazionali, scelti tra i partecipanti del MaNGO che   offrano la loro disponibilità.

Il reperimento delle risorse economiche per finanziare l’onere di iscrizione del gruppo MaNGO al GCIG e per la partecipazione dei referenti MaNGO alle riunioni del GCIG costituisce un preciso impegno del MaNGO.

Risorse economiche

Il MaNGO trae le risorse economiche per lo svolgimento delle proprie attività da:

  • contributi privati, ad esempio industrie farmaceutiche
  • contributi dello stato, di enti e di istituzioni pubbliche erogati per la conduzione degli studi;
  • donazioni

L'accettazione e l'utilizzazione dei contributi sono discusse e proposte dal Comitato Tecnico Scientifico. I finanziamenti di ricerca, assegnati a singole Unità aderenti da enti pubblici o da enti senza fini dilucro per la conduzione di studi clinici, sono gestiti secondo le abituali metodologie amministrative, ma sotto la responsabilità di finalizzazione, di distribuzione e di utilizzazione da parte del responsabile scientifico del finanziamento stesso.

L'amministrazione di tutti i contributi viene tenuta dall’Amministrazione dell’Istituto Mario Negri e verrà comunque compresa nella stesura del bilancio annuale del MaNGO.

Norma transitoria

La proposta di costituzione del gruppo di lavoro MaNGO avviene ad opera di alcuni “promotori” che hanno provveduto a redigere il presente documento e si impegnano a indire la prima assemblea costitutiva.

I promotori sono:

Giovanni Apolone
Tiziana Dell’Anna
Maurizio D’Incalci
Roldano Fossati
Paola Mosconi